segreteria@contegiacomini.net

Inviaci una mail

+39 010 83 15 280

Chiamaci per una consulenza

Facebook

Search

Diritto Unione Europea e Antitrust

Conte & Giacomini Avvocati > Diritto Unione Europea e Antitrust (Page 8)

Intervista Avv. GIuseppe Giacomini sulla sentenza Diaz

Quanto compiuto dagli agenti italiani nel blitz alla scuola Diaz di Genova il 21 luglio 2001, durante i giorni del G8, “deve essere qualificato come tortura”. Questo quanto stabilito dalla Corte europea dei Diritti umani di Strasburgo, che ha condannato l’Italia sia per quanto subìto da uno dei manifestanti, sia per una legislazione inadeguata per quanto riguarda le sanzioni contro gli atti di tortura.   La sentenza dà così ragione ad una delle vittime di quel G8, caratterizzato dal caos e da una guerriglia urbana scatenata da Black Block. All’origine della condanna, c’è infatti il ricorso di un manifestante veneto...

Continue reading

L’udienza pubblica di discussione davanti alla Corte di Giustizia: un’esperienza sempre stimolante.

The public hearing on December 2nd takes place in front of the Court of Justice in case C-593/13. The limitations that are imposed by the Italian legislation to the entities who are uncharged in attesting the existence of the requirements that are requested for the companies who participate to the public tenders are under scrutiny. Il 2 dicembre scorso ho avuto ulteriore occasione professionale di discutere un caso pregiudiziale davanti alla Corte del Lussemburgo e, ancora una volta, dopo tanti anni, ho potuto constatare come e quanto modernità e tradizione, rito e sostanza, rispetto degli Stati...

Continue reading

La tutela della diversity: una questione etica, economica e normativa!

One of the primary goals of the EU is to promote and foster equality between men and women. To this extent, the EU suggested a directive - 2012/0299 (COD) - aimed at supporting the presence of women in administrative positions inside companies listed in the stock market. Hopefully Italy will soon fall in line with the views of the EU. La tutela della diversity (e, quindi, anche della parità uomini e donne) è un tema che oggi le aziende sono chiamata ad affrontare, innanzitutto per necessità, in quanto viste la globalizzazione, l’incremento della complessità e della competitività e la presenza in ambito lavorativo...

Continue reading

Un Presidente greco in un porto italiano? Corretto per la Corte di Giustizia

Lo scorso 10 settembre si è conclusa la fase comunitaria del giudizio amministrativo afferente la nomina del Prof. Haralambidis a Presidente della Autorità Portuale di Brindisi, procedimento da noi seguito sin dagli albori nazionali risalenti al luglio 2011. Secondo la sentenza della Corte di giustizia (resa in causa C 270/13) “in circostanze come quelle di cui al procedimento principale, l’articolo 45, paragrafo 4, TFUE dev’essere interpretato nel senso che non consente a uno Stato membro di riservare ai propri cittadini l’esercizio delle funzioni di presidente di un’autorità portuale”. La posizione del Professore greco alla guida dell’Authority salentina è quindi, sotto il profilo...

Continue reading

Box sulla sentenza del 4 settembre 2014 della Corte di giustizia dell’Unione europea sui cd. costi minimi dell’autotrasporto

Con la recente pronuncia del 4 settembre u.s. (in cause riunite da C-184/13 a C-187/13, C-194/13, C-195/13 e C-208/13), i Giudici di Lussemburgo hanno affermato che la normativa comunitaria (e precisamente l’art. 101 TFUE in combinato disposto con l’art. 4 par. 3 TUE) osta “a una normativa nazionale, quale quella controversa nei procedimenti principali, in forza della quale il prezzo dei servizi di autotrasporto delle merci per conto di terzi non può essere inferiore a costi minimi d’esercizio determinati da un organismo composto principalmente da rappresentanti degli operatori economici interessati”. La sentenza deriva da un procedimento di rinvio pregiudiziale instaurato dai...

Continue reading

La sentenza dei giudici dell’Unione europea in materia di contratti di lavoro a tempo determinato dei lavoratori marittimi

In joined Cases C 362/13, C 363/13 and C 407/13, the Court had to decide on a request for preliminary ruling under Article 267 TFEU coming from the Corte suprema di cassazione about the interpretation of Clauses 3 and 5 of the Framework Agreement on fixed-term work concluded on 18 March 1999 (‘the Framework Agreement’), which is annexed to Council Directive 1999/70/EC of 28 June 1999 concerning the Framework Agreement on fixed-term work concluded by ETUC, UNICE and CEEP. National proceedings were about seamen enrolled in the register of seafarers. The Court has ruled that the Framework Agreement on fixed-term work applies...

Continue reading

L’Unione europea e i diritti delle donne

Gender equality is one of the fundamental principles of Community law. For this reason, the European Union places a great deal of attention towards this issue, so much so that it pursues one of the most advanced policies on gender equality in the world. Therefore, among its objectives figure the fight against discrimination based on sex in order to ensure equal opportunities and equal treatment between men and women. Since we believe that the issue related to equality between men and women is of great importance, on October 27th 2014 starting at 3 pm at Palazzo della Meridiana - Salone Novecento...

Continue reading

Le nuove sfide del diritto penale europeo e transnazionale

A Seminar was held in Genoa on March 14.th 2014 relating to the latest EU draft Regulation on the European Public Prosecutor frame work and on the draft Directive which regulates the crimes affecting the financial interests of the EU. One implication of this is that criminal lawyers ought to increasingly open their mainds to a supranational approach. Il nostro Studio ha recentemente collaborato all’organizzazione di un Seminario di studio sulla proposta di Regolamento del Consiglio UE che istituisce la Procura Europea e la proposta di Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio UE sugli illeciti penali che ledono gli interessi finanziari...

Continue reading

La lotta contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori, dal diritto dell’Unione Europea al diritto nazionale

On April 6th, Italy adopted the European Directive 2011/93/EU, on combating the sexual abuse and sexual exploitation of children and child pornography, by the Legislative Decree 39/2014. The purpose of the Directive is to further coordinate and consolidate criminal laws of the European Members relating to sexual abuse and exploitation of children, child pornography and solicitation of children for sexual purposes. Therefore, it established minimum rules concerning the definition of such offenses and related penalties, and it introduced provisions to strengthen the prevention of such offenses and the protection of child victims . Furthermore, in order to avoid...

Continue reading

I cd. “costi minimi” davanti ai Giudici dell’Unione europea: l’udienza del 7.04.2014

On Monday, 7 April 2014, in Louxemburg, a hearing was held before European Court of Justice about the preliminary ruling procedure on the subject of minimum road transport costs. The parties attending the procedure were as follows: Confetra, Confindustria, ANCC, Roquette Italia S.p.a, who represented the opinion to prohibit minimum costs. The other side, was represented by Fai-Conftrasporto, Consorzio Trasporti Europei Genova and Semenzin Fabio Autotrasporti, stating that the minimum cost law should not be restrained. The State of Italy hold the same view. European Commission Agent Luigi Malferrari has dealt with some legal issues in...

Continue reading