segreteria@contegiacomini.net

Inviaci una mail

+39 010 83 15 280

Chiamaci per una consulenza

Facebook

Search

Diritto Unione Europea e Antitrust

Conte & Giacomini Avvocati > Diritto Unione Europea e Antitrust (Page 8)

Sul futuro della sede delle Società Organismi di Attestazione (SOA) decide la Corte di Giustizia, con l’assist della Commissione Europea.

The Italian “Consiglio di Stato” requires the Court of Justice to give preliminary rulings about the future of SOA. Infact, till today, these societies must have their registered office in Italy (article 64, of  DPR n. 207/2010). Also The European Commission is opening an infringement procedure about this Italian law.   Dopo la parentesi costituzionale (vedasi la precedente newsletter C&G), la normativa sulle Soa (DPR n. 207/2010) approda finalmente a Lussemburgo. Il Consiglio di Stato – condividendo le nostre tesi difensive - ha infatti recentemente investito la Corte di giustizia della questione pregiudiziale relativa alla compatibilità con l’ordinamento comunitario della disposizione nazionale (articolo 64,...

Continue reading

Il brevetto unico europeo

Last December 2012, the so called "Unitary European patent" was approved, which will give the opportunity to register patents with a single act, to be valid in all EU countries except Italy and Spain, which currently refuse the enhanced cooperation in the field of unitary patent protection. The Unitary European patent will come into force on January 1st 2014. It has several advantages such as (i) the opportunity to file a single request based on a procedure at the European level; (ii) a significant reduction of the overall costs for the registration fees of around 80%; (iii) a more flexible...

Continue reading

La Procura Europea. Primo commento alla bozza di Regolamento UE

Despite Euroskeptics the target of the EU as a Federation of States goes ahead. The brand new proposal by the Commission for a Council Regulation on the establishment of the European Public Prosecutor’s Office is an important step in that direction. Il 17 Luglio 2013, la Commissione Europea ha depositato la bozza della proposta di Regolamento che il Consiglio dovrebbe emanare ai fini dell’istituzione dell’Ufficio del Procuratore Pubblico Europeo, definendone le regole. Lo scopo di questa nuova istituzione Europea è quello di combattere le frodi in danno degli interessi finanziari dell’UE (il suo budget perde circa...

Continue reading

La Corte Costituzionale è chiamata a valutare un ulteriore passo avanti nel “dialogo” con la Corte di Giustizia UE

The “dialogue” between the Italian Corte Costituzionale and the EU Court of Justice. On April 10th a brand new question has been discussed in front of the Corte Costituzionale: the matter regarded the opportunity/possibility of the Court itself to ask, in an interlocutory judgement, a preliminary ruling to the EU Court of Justice in case the interpretation of the EU legislation is required.   Il 10 aprile u.s. è stato da me discusso davanti alla Corte Costituzionale (in collegio difensivo con Avv. Damonte, Prof.ssa Sandulli e Prof. Luciani) un interessantissimo ed innovativo profilo di diritto che tocca il delicato tema dei rapporti...

Continue reading

Rinvio alla Corte di Giustizia dei “costi minimi” nel settore dell’autotrasporto

Il 15 marzo scorso, con la pronuncia non definitiva dei giudici del Tar Lazio, si è temporaneamente concluso il procedimento avviato dall’AGCM sulla base dei nuovi poteri attribuiti all’Autorità medesima ai sensi dell’art. 21 bis della legge n. 287/90 avverso le determinazioni dell’Osservatorio sull’attività di autotrasporto che stabiliscono i cd. “costi fissi minimi”. I giudici amministrativi hanno, da un lato, respinto con ampie ed articolate argomentazioni tutte le eccezioni preliminari di inammissibilità e improcedibilità del ricorso sollevate dall’Avvocatura dello Stato e dalle parti intervenienti ad opponendum nei confronti dell’Autorità (tra cui Confartigianato Trasporti, Conftrasporto, Coordinamento Interprovinciale FAI, ecc.), dall’altro, hanno...

Continue reading

Dalla sentenza della Corte di Giustizia 11/06/87, Pretore di Salò, ai Trattati di Lisbona Rapporti tra il diritto comunitario ed il diritto penale nazionale

Partendo da una considerazione di carattere del tutto preliminare, è mia convinzione che, al di là delle schematiche contrapposizioni tra le visioni cosiddette euro-scettiche ed euro-ottimistiche, i Trattati di Lisbona rappresentino un ulteriore progresso verso l’integrazione comunitaria. Ovviamente per chi crede nell’Europa, lo scopo ultimo non è raggiunto e d’altronde l’Unione Europea, fin dalle sue origini, è un cantiere costantemente aperto, né potrebbe essere diversamente. Oggi più che mai nel pieno di una crisi finanziaria di dimensioni globali, o meglio, di quella che deve considerarsi a mio avviso una modifica strutturale dei rapporti economici e geopolitici mondiali, l’Europa ha di fronte a...

Continue reading

EVENTO: “Cittadini D’Europa, una giornata di discussione su come essere a pieno titolo cittadini europei”

Evento: Genova, venerdì 19 aprile 2013, "Sala delle Grida" del Palazzo della Borsa Valori (g.c.), Via XX Settembre 44. In occasione dell'incontro sarà presentato il n° 1/2013 della rivista "In Europa" "L'Europa dalla parte dei cittadini". [gallery link="file" orderby="title"]...

Continue reading

La Legge 10.10.90 n. 287 ed il nuovo art. 21bis introdotto dal DL n.138/2011

La legge antitrust introdotta ormai da venti anni nel nostro ordinamento nazionale e la contestuale istituzione di una Authority (AGCM) preposta alla tutela della concorrenza secondo le regole del diritto comunitario che,peraltro, si era dotato di uno strumento normativo in tale ambito fin dal lontano 1962 (Reg.CEE n.17/62)[1], ha rappresentato una vera rivoluzione culturale nel nostro paese. E’ ben noto come l’Italia non avesse (e non abbia, tutt’oggi) una solida cultura pro-concorrenziale quale strumento utile allo scopo di ottimizzare le performances di una economia di mercato finalizzata alla  innovazione costante della qualità dei prodotti e dei servizi , al miglior rapporto...

Continue reading

Corte Costituzionale tedesca: Si al Fondo Salva-Stati

È arrivata la decisione della Corte Suprema tedesca sull’ammissibilità del Meccanismo Europeo di Stabilità (Esm) e quella del fiscal compact con la costituzione della Repubblica federale. La Corte dà il via libera, ma ad alcune condizioni tra cui quella che il contributo della Germania sia limitato a 190 miliardi di Euro. Si tratta di una somma identica alla quota di capitale dell’Esm sottoscritta dalla Germania, pari al 27,1464% del totale e a 1.900.248 azioni. La Corte costituzionale ha anche invocato il coinvolgimento dei due rami del Parlamento tedesco nelle future decisioni in merito a Esm e fiscal compact. [gallery link="file" orderby="title"]...

Continue reading