segreteria@contegiacomini.net

Inviaci una mail

+39 010 83 15 280

Chiamaci per una consulenza

Facebook

Search

Diritto Unione Europea e Antitrust

Conte & Giacomini Avvocati > Diritto Unione Europea e Antitrust

Italia perno d’Europa con Mattarella.

Rappresentare senza ombre l’Italia oltre i suoi confini è una questione che riguarda il ruolo del nostro Paese in Europa. Presidente della Repubblica e Premier non sono negoziabili ad un altro livello. Come ormai da qualche tempo (quasi) tutti i cittadini italiani hanno capito (finalmente)il futuro dell’Italia è strettamente legato ai fondi europei straordinari del Next Generation UE che,sia chiaro, in parte rappresentano un debito. Non era così scontato che la Germania ed i Paesi “frugali”accettassero questa nuova politica economica e non è affatto scontato che essa troverà conferma in una modifica strutturale del Patto di stabilità che sarà presto rinegoziato anche...

Continue reading

La Rule of Law europea, l’emergenza pandemica Covid-19 e l’armonizzazione dei sistemi giudiziari anche in ambito penale

Il fondamentale tema della Rule of Law europea e dei vincoli posti agli Stati membri per garantirne il rispetto è sempre più attuale anche nella sua proiezione esterna ai confini geografici dell’UE. In questa fase storica caratterizzata da forti tensioni globali, in cui è necessario ragionare e decidere sull’urgenza di rafforzare la costruzione dell’Europa e la sua governance, dotando l’Unione della sovranità che le è necessaria in settori “tecnici” fondamentali ( tra essi,l’ armonizzazione fiscale e la politica estera e di difesa comune), tale rafforzamento si fonda  sulla consapevolezza “politica e morale” che l’U.E. rappresenti un’area del mondo ove la declinazione...

Continue reading

Rc auto e veicoli in disuso: obbligo assicurazione?

Disused vehicles. Car insurance. Is there an obligation to take out insurance for a vehicle intended for scrapping? Let's look at what the UE says about it. Come noto, il Codice della Strada prevede che i veicoli a motore senza guida di rotaie non possono essere posti in circolazione sulla strada senza la copertura assicurativa a norma delle vigenti disposizioni di legge sulla responsabilità civile verso terzi e chiunque sia sorpreso a circolare senza tale copertura assicurativa è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 866 ad euro 3.464. Tale obbligo deve essere rispettato in tutti i luoghi...

Continue reading

Il rinvio pregiudiziale interpretativo del diritto UE.

An upcoming ruling by the Court of Justice of Luxembourg on the nature and mandatory nature of the preliminary reference for interpretation of EU law by national Courts of last instance (Article 267 TFEU). Il rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia UE da parte dei Giudici degli Stati membri, previsto dall’art. 267 del Trattato sul Funzionamento della UE (TFUE), allorchè debba essere interpretata una norma euro unitaria rilevante ai fini della decisione del caso nazionale, costituisce da decenni un punto centrale del dibattito dottrinario e giurisprudenziale. In tale ambito riveste particolare peso il c.3 di tale articolo che prevede l’obbligatorietà di tale...

Continue reading

Direttiva Bolkestein e la sentenza del Consiglio di Stato.

Il Consiglio di Stato e la Direttiva Bolkestein. L’ultima chance per affrontare il tema in modo utile. La sentenza del Consiglio di Stato in Adunanza Plenaria è certamente un “fulmine” in materia di rilascio e rinnovo delle “concessioni demaniali marittime con finalità turistico-ricreative” ma,altrettanto certamente,non è a “ciel sereno”. La questione è infatti vecchissima e ne ho più volte scritto. La Bolkestein è una Direttiva UE del 2006 che l’Italia ha costantemente eluso generando forte irritazione nelle Istituzioni europee. La prima procedura di infrazione contro l’Italia era stata aperta dalla Commissione UE nel 2008 (n.2008/4908) ed era stata archiviata a seguito degli...

Continue reading

Il primato della Rule of Law Europea

Si può certamente essere in disaccordo con i Trattati istitutivi dell’Unione Europea, da Roma a Lisbona, ma occorre prendere atto che l’unica via di uscita è quella di ottenerne la riforma in seno alle Istituzioni Europee e nelle forme previste dai Trattati stessi. Oppure tirarsi fuori, come Brexit insegna. Tanto per capire, con un esempio nazionale pertinente la Rule of Law Europea ha lo stesso valore di una Carta Costituzionale nazionale. E’ plausibile contestare  una Costituzione e tentarne la modifica nelle forme previste dalla Costituzione stessa ma non è ammissibile porsi “ di fatto”al di fuori e contro di essa. Ogni...

Continue reading

Prescrizione, improcedibilità e Unione europea

Il tema della riforma Cartabia è troppo “politico” per non scaldare gli animi e, a maggior ragione, è indispensabile partire da alcuni dati semplici e oggettivi che aiutino l’opinione pubblica a capire di cosa si sta parlando e su cosa è ragionevole dividersi e, si spera, trovare una mediazione tecnicamente plausibile. Intanto sia chiaro che il “nervo scoperto” non riguarda la riforma generale della giustizia civile e penale ma un punto specifico e fondamentale che attiene il solo processo penale. Su questo aspetto è fondamentale una prima premessa. L’Europa è altamente sensibile a come sono strutturati e gestiti i sistemi giudiziari dei Paesi...

Continue reading

La Corte Costituzionale tedesca ed il Recovery. L’Italia è al centro dell’attenzione.

Il 9 maggio 2021 ricorre il 71° anniversario dalla Dichiarazione Schuman sull’Europa. L’allora Ministro degli Esteri francese Robert Schuman, uno dei padri fondatori dell’Europa, proponeva la creazione di una Comunità europea del carbone e dell’acciaio (CECA),promossa da Francia e Germania ed alla quale aderirono Italia,Paesi Bassi,Belgio e Lussemburgo, che sarebbe stata istituita col Trattato di Parigi dell’aprile ’51  cui sarebbe seguito il Trattato di Roma, firmato il 25 marzo ’57, che diede vita alla Comunità Economica Europea (CEE). Schuman partiva certamente da un fattore economico strategico ma lo fondava su una base ideale e politica affermando che la fusione delle produzioni...

Continue reading

Servono super tecnici per usare i fondi UE.

Ovviamente e,purtroppo,solo a causa dei tragici effetti della pandemia in atto da un anno, si parla di Europa. In termini spesso confusi, ma se ne parla. Prendendo atto,positivamente o negativamente,del fatto che determinate sfide globali (non solo quella posta dal Covid-19)non sono alla portata dei singoli Paesi membri dell’Unione. E’ già un risultato. Il sistema Europa, come sappiamo, rende oggi disponibili per gli Stati notevoli risorse (in parte a debito, in parte a fondo perduto) che rappresentano un’occasione davvero straordinaria di investimenti strutturali capaci (in astratto) di dare una svolta innovativa di lungo periodo. Parliamo non solo delle politiche durevoli di espansione monetaria...

Continue reading

Fiscalità per le Autority Portuali (Aiuti di Stato) e concessioni di spiagge (Direttiva Bolkestein): confrontarsi con l’Europa.

Sono due problemi vecchi che arrivano “al pettine” Cominciamo dal primo. La querelle relativa al regime fiscale delle Autority Portuali, come ormai sanno anche i non addetti ai lavori, è strettamente legata al sensibilissimo tema europeo della concorrenza e degli aiuti di Stato la cui base giuridica, come si usa dire, è costituita dagli art. 107 e segg. del Trattato sul Funzionamento della UE (TFUE). In parole semplici, gli Stati membri, in via generale, non possono elargire aiuti diretti né indiretti (anche attraverso agevolazioni fiscali) alle imprese nazionali, favorendone talune e falsando o minacciando di falsare la concorrenza sul mercato interno dell’UE. La prima...

Continue reading