segreteria@contegiacomini.net

Inviaci una mail

+39 010 83 15 280

Chiamaci per una consulenza

Facebook

Search

Diritto Penale

Conte & Giacomini Avvocati > Diritto Penale (Page 7)

Il reato c.d. “tenue”: dall’art. 153 del codice di procedura penale tedesco al D.Lgs. 16 marzo 2015 n. 28 “Disposizioni in materia di non punibilità per particolare tenuità del fatto, a norma dell’art. 1, comma 1, lettera m) della Legge 28 aprile 2014 n. 67”.

Our Law Firm, always on the look out for novelties in the criminal law department has been closely following for years the developments of the “tenuous crime”. As everyone is well aware, it was first introduced in Europe in the 1970s’ by the German Legislator who included it in the article 153 of the Code of Criminal Procedure. On April 28th 2014 the Italian Government passed Law n. 67 regarding the aforementioned legislation. This rule introduced in the Italian Criminal Code a new cause of non-punishment for the following offenses : -          crimes or offenses for which their punishment does not anticipate a...

Continue reading

Due progetti strategici in linea con il processo di aggiornamento che sempre più deve caratterizzare il metodo di lavoro degli Avvocati

Two strategic projects in accordance with the continuous  process of updating more and more required to the Lawyers: Quality Certification and EU-International approach for the crimes in the economic area Dopo un percorso che ci ha impegnato fortemente nell’ultimo anno ,sono in grado di annunciare che il nostro Studio,nell’ambito della preziosa collaborazione con ASLA,ha portato a compimento due importanti progetti strategici, coerenti col percorso innovativo che deve caratterizzare la costante apertura ed evoluzione della professione legale in ogni campo. Sia sul piano organizzativo/strutturale,sia sul piano della formazione specialistica. Il primo progetto riguarda la certificazione di qualità degli Studi legali,ideata da un team...

Continue reading

Intervista Avv. GIuseppe Giacomini sulla sentenza Diaz

Quanto compiuto dagli agenti italiani nel blitz alla scuola Diaz di Genova il 21 luglio 2001, durante i giorni del G8, “deve essere qualificato come tortura”. Questo quanto stabilito dalla Corte europea dei Diritti umani di Strasburgo, che ha condannato l’Italia sia per quanto subìto da uno dei manifestanti, sia per una legislazione inadeguata per quanto riguarda le sanzioni contro gli atti di tortura.   La sentenza dà così ragione ad una delle vittime di quel G8, caratterizzato dal caos e da una guerriglia urbana scatenata da Black Block. All’origine della condanna, c’è infatti il ricorso di un manifestante veneto...

Continue reading

Assolti i funzionari INAIL nel processo per le presunte dichiarazioni di esposizione all’amianto false.

The issue of asbestos and environmental exposure to the fibers, which make up the substance, was the central theme for years in legal debate national (and EU). There refers, in fact, the famous Law no. 257/1992, which banned the use of asbestos from all occupational activity within the territory of the Italian Republic, as well as the physical removal of the same from any type of manufactured housing. Referring to this framework so articulate and the undeniable importance of the "theme asbestos", over the past ten years, the Judicial Authority has, on several occasions and in several respects relevant to...

Continue reading

Nuove norme in materia di AIA

The Legislative Decree n. 152/2006 has been recently amended by Legislative Decree n. 46/2014. In particular, art. 29 quattuordecies has been modified by the introduction of new penalties for violations relating to the Integrated Environmental Authorisation (AIA). Il Dlvo n. 46/2014 ha modificato il Testo Unico in materia ambientale (DLvo n. 152/2006). Tra le novità, si segnala l’art 29 quattuordecies. Il legislatore, da una parte ha innalzato le sanzioni, dall’altro, ha previsto una graduazione delle pene in modo proporzionato all’entità della violazione commessa. Con specifico riferimento all’autorizzazione integrata ambientale (AIA), mentre il vecchio comma 1 dell’art. 29 quattuordecies prevedeva una unica fattispecie costituente reato...

Continue reading

Decreto di archiviazione per il procedimento “Bettolo”

The “Bettolo” terminal in the port of Genoa is probably the most emblematic case of the complexity in managing public leases in ports. It is sufficient to say that because of this case the President of the Port Authority and port managers were put under criminal investigation for many years. Today, the story is finally accomplished. On June the 10th 2014, the Judge absolved all the accused. Come noto, le tormentate vicende penali che hanno profondamente segnato la storia del Porto di Genova negli ultimi anni, hanno riguardato non solo le procedure per l’assegnazione del terminal cd. “Multipurpose” ma anche quelle relative al terminal...

Continue reading

“Aspettando Godot” (Beckett). In attesa: a) dell’approvazione della riforma dell’immigrazione del Presidente Obama sui visti di ingresso negli USA per lavoratori altamente scolarizzati e specializzati (Bill S.744); b) della stipula del trattato sul libero scambio UE-USA – “Transatlantic Trade and Investment Partnership” (TTIP)

In September of last year, we promised to keep readers updated on the approval process by the United States Congress of the bill (S. 744) regarding the reform of the Federal legislation on the quality of immigration. Our interest in this important and comprehensive reform of '"immigration law" in the United States is the fact that our law firm (that has an office in Miami) has always been attentive to the possible connections between the UE and US judicial systems. Indeed, the interest was and is still determined by the extraordinary opportunities that this bill promises to implement in the field...

Continue reading

L’ “insostenibile leggerezza” della turbativa d’asta in ambito portuale: dalla clamorosa assoluzione in Cassazione per gli imputati del processo per l’assentimento dell’area c.d.“Multipurpose” del Porto di Genova alle assoluzioni in udienza preliminare per alcuni degli imputati nel processo per l’assentimento del “Molo Martello” del Porto di Napoli

Com’è noto, alla fine di luglio di quest’anno, il nostro studio, nell’ambito della difesa di uno dei principali imputati nel processo relativo all’assentimento in concessione dell’area c.d. “Multipurpose” del Porto di Genova, ha visto accolta appieno la propria tesi difensiva dalla Suprema Corte di Cassazione che, ritenendo che i fatti reato contestati dalla Procura non sussistessero, ha annullato senza rinvio la sentenza della Corte di Appello di Genova, che aveva confermato la precedente sentenza di condanna in primo grado.(si veda,su questo numero, il pezzo dell’Avv.G.Giacomini) Si tratta, evidentemente, di un risultato importante, avente rilievo nazionale, ottenuto in un procedimento...

Continue reading

Il Bando INAIL per il sostegno al miglioramento della sicurezza sul lavoro nelle piccole e micro imprese

L’art. 11 comma 5 del D.Lgs. n. 81/2008 prevede che: “l’INAIL finanzia con risorse proprie, anche nell’ambito della bilateralità e di protocolli con le parti sociali e le associazioni nazionali di tutela degli invalidi del lavoro, progetti di investimento e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro rivolti in particolare alle piccole, medie e micro imprese e progetti volti a sperimentare soluzioni innovative e strumenti di natura organizzativa e gestionale ispirati ai principi di responsabilità sociale delle imprese”. Proprio in questo alveo, si pone il recente bando di gara che l’INAIL ha pubblicato, in relazione al finanziamento del miglioramento...

Continue reading

No all’estradizione negli USA se non viene rispettata la normativa sul contraddittorio nel procedimento camerale “ex” art. 127 c.p.p.

Com’è noto, i rapporti giudiziari tra l’Italia e gli Stati Uniti d’America sono stati da sempre caratterizzati da un grande spirito di collaborazione. Ed, infatti, è dal diciannovesimo secolo che i due Paesi si sono prestati reciproca assistenza giudiziaria penale, pur in assenza (fino ai primi Anni ’80 del secolo scorso) di una pattuizione di diritto internazionale in tal senso. Fatta eccezione per la specifica materia estradizionale, che è stata fatta oggetto di un accordo nel 1868 tra gli USA e l’allora da poco unificato Regno d’Italia, la più ampia attività di collaborazione giudiziaria nel settore penale (es.: svolgimento di attività di...

Continue reading