segreteria@contegiacomini.net

Inviaci una mail

+39 010 83 15 280

Chiamaci per una consulenza

Facebook

Search

Author: Giorgia Scuras

Conte & Giacomini Avvocati > Articles posted by Giorgia Scuras

Su quali soggetti si estendono gli effetti delle decisioni della Commissione UE?

Reference for a preliminary ruling on the art. 288 TFUE about the potential extension (or not) of the effects of a Commission decision to the co-obligor of the direct recipient, according to the national legislation of the country of execution. Se il destinatario di una decisione della Commissione UE è specificato ed indicato, gli effetti di tale decisione possono estendersi - secondo le regole del  diritto sostanziale nazionale - anche ai soggetti coobbligati con l’unico destinatario individuato nella decisione della Commissione? Si tratterebbe in breve di capire se la nozione di “destinatario”, contenuta al quarto comma dell’art. 288 TFUE (che stabilisce che...

Continue reading

Tempi duri per i ritardatari. Pagare in tempo non sembra, ma conviene!

The Italian Antitrust Authority can condemn the companies that pay (often) late (article 9, 3bis law n. 143/1998 as amended in 2011) . La disciplina italiana contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali è dettata dall’ormai risalente Decreto Legislativo n. 231 del 9 ottobre 2002 (e successive modifiche ed integrazioni). Si tratta di una normativa di diretta derivazione europea (i riferimenti sono infatti la Direttiva 2000/35/CE e più recente Direttiva 2011/7/UE). Con esse l’Unione ha cercato di porre un freno alla diffusa prassi commerciale di imposizione di termini dilatori di pagamento in quanto la puntualità nei pagamenti contribuisce alla realizzazione...

Continue reading

Private enforcement all’italiana, ossia l’attuazione della direttiva 2014/104/UE

A brand new law in competition matter: from 2017 the directive 2014/104/EU of 26 November 2014 “on certain rules governing actions for damages under national law for infringements of the competition law provisions of the Member States and of the European Union” entered into force in Italy (Italian Legislative Decree n. 3/2017) Il Decreto Legislativo n. 3/2017, altro non è che la trasfusione, nel nostro ordinamento nazionale, della disciplina dettata dalla direttiva 2014/104/UE, che si occupa delle azioni per il risarcimento del danno da violazioni di norme in materia di diritto della concorrenza. Abbiamo quindi finalmente anche in Italia una chiara legge sul c.d....

Continue reading

Normativa UE: un primo passo verso la disciplina degli au pair

Nel maggio 2016, l’Unione Europea ha pubblicato la direttiva (UE) 2016/801  relativa alle condizioni di ingresso e soggiorno dei cittadini di paesi terzi per motivi di ricerca, studio, tirocinio, volontariato, programmi di scambio di alunni o progetti educativi, e collocamento alla pari (rifusione)) Nel testo del titolo si legge “rifusione” poiché la novella fonde, modificandole, due direttive precedenti (la direttiva 2004/114/CE e la direttiva 2005/71/CE) unificando così le condizioni di ingresso e di soggiorno (per un periodo superiore ai 90 giorni) applicabili ai cittadini di Paesi terzi ed ai loro familiari che entrano nell'area Ue per motivi di studio, ricerca, volontariato,...

Continue reading

Selezioni pubbliche e stranieri di cittadinanza Ue: lo strano caso dei musei italiani

Public selections and EU citizens: the strange case of the Italian museums. The TAR (an Administrative Court in Italy) seems to have forgotten that the Treaty on the Functioning of the European Union is still in force…….  Grande risalto hanno recentemente avuto due sentenze rese dal Tar del Lazio (datate 24.5.17), con le quali sono state annullate le nomine delle figure apicali di talune importantissime istituzioni museali italiane, incarichi conferiti dal Ministero competente in esito alla selezione pubblica operata col bando del 2015. L’attenzione dell’opinione pubblica e dello stesso Ministero si è prevalentemente concentrata su uno dei punti di diritto affrontati dal...

Continue reading

Il nuovo regolamento sulle concessioni portuali

Article 18 of the Italian port law specified - since 1994 - that the award of concessions in a maritime port should be regulated by a Ministerial decree. Finally, in a few days, we will be able to read this essential decree which will receive the final approval this month.   L’art. 18 della legge 84/94 è, come noto, una norma centrale nel sistema portuale in quanto regolamenta le modalità di concessione delle aree demaniali. La norma prevede infatti che l’Autorità Portuale possa dare  “in concessione le aree demaniali e le banchine comprese nell'ambito portuale alle imprese di cui all'art. 16, comma 3, per l'espletamento...

Continue reading

Lo schema del decreto legislativo sui porti e le osservazioni della AGCM

The Italian Antitrust Authority suggested a change of the article 18bis of the Italian port law (n. 84/94) . Unfortunately, the draft of the new Italian port law didn’t analyse this article. È stato di recente reso noto lo schema della bozza del decreto legislativo recante “riorganizzazione, razionalizzazione e semplificazione della disciplina concernente le Autorità Portuali di cui alla legge n. 28 gennaio 1994, n. 84”. Tale provvedimento andrà a modificare alcuni articoli della legge portuale ed in particolare andrà a disciplinare le “autorità di sistema portuale (AdSP)”, ossia (per il momento) i 14 “enti pubblici non economici di rilevanza...

Continue reading

Di nuovo sotto la lente della AGCM il gruppo Moby-Toremar

The Italian Antitrust Authority (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato - AGCM) started a new investigation related to “Moby –Toremar”. This investigation is opened in order to verify if these companies respect the C11072/2011 decision. The Italian Antitrust Authority plans to finish it by 30Th november 2015.   Abbiamo esaminato il provvedimento di apertura di un nuovo procedimento della Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nei confronti del gruppo “Moby-Toremar” relativamente alla questione “slot a Piombino”, istruttoria aperta per presunta inottemperanza alla decisione di “concentrazione condizionata” emessa nel luglio  2011 dalla medesima Autorità Antitrust (C11072/2011).   Ed infatti, all’inizio dell’anno, un’impresa concorrente aveva denunciato all’Antitrust il...

Continue reading

Le Corporazioni dei piloti, gli ormeggiatori e la concorrenza.

The Judges fromCataniabelieve that piloting services may be managed by a number of "corporations" competing against one another. Also local mooring groups? Nel corso del 2002, l’Autorità marittima della navigazione dello stretto di Messina aveva respinto una richiesta formulata da un'impresa di navigazione; l'istanza era volta allo svolgimento di taluni servizi tecnico nautici (nello specifico il pilotaggio)in autoproduzione. Il diniego veniva impugnato dalla Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Il Tar Catania, dopo aver dettagliatamente analizzato la rilevante normativa ha però bocciato l'impugnazione, negando quindi all'armatore siculo la possibilità di svolgere detto servizio in autoproduzione, per motivi di sicurezza. In breve, per...

Continue reading

Un Presidente greco in un porto italiano? Corretto per la Corte di Giustizia

Lo scorso 10 settembre si è conclusa la fase comunitaria del giudizio amministrativo afferente la nomina del Prof. Haralambidis a Presidente della Autorità Portuale di Brindisi, procedimento da noi seguito sin dagli albori nazionali risalenti al luglio 2011. Secondo la sentenza della Corte di giustizia (resa in causa C 270/13) “in circostanze come quelle di cui al procedimento principale, l’articolo 45, paragrafo 4, TFUE dev’essere interpretato nel senso che non consente a uno Stato membro di riservare ai propri cittadini l’esercizio delle funzioni di presidente di un’autorità portuale”. La posizione del Professore greco alla guida dell’Authority salentina è quindi, sotto il profilo...

Continue reading